menu

SOCIO DI

MeP socio di Banca Credito Cooperativo di Roma

PARTNER

logo di Porta Rivera Hostel
logo di Puntobi

ATTENZIONE!!


Si comunica a tutti gli utenti
che dal 21/08/2010 è stato ripristinato il
PAGAMENTO DELLA SOSTA

LA TARIFFA E' DI 1.00 €/ora
PER MAX 5.00 € AL GIORNO

INFO: 0862 413992

Avviso agli utenti


Da sabato 21 agosto 2010 gli utenti del parcheggio "L.Natali" potranno usufruire anche di una formula in abbonamento H24 al prezzo di 45,00 € al mese.
Info al numero 0862 413992 o presso gli uffici della Società.

Benvenuto

Nome di Login:

Password:


Ricordami

[ ]

Cerca Societa' consortile Mobilità & Parcheggi

Galleria multimediale

clicca per vedere la galleria multimediale

ASSOCIATA A

Associazione Pino Zac


MeP associata a Confcommercio

MeP associata a AIPARK




ASSOCIAZIONE PINO ZAC

Pino Zac

Giuseppe Zaccaria (1930-1985) nato a Trapani ("mia madre passava di là per caso") ma abruzzese di Pratola Peligna per tutta la vita. Cartoonist, vignettista, scrittore, sceneggiatore, animatore e regista, non fa che attaccare il potere in tutte le sue forme: preti, poliziotti e carabinieri, politici, banchieri e magistrati. Nessuno sfugge alla sua matita.
Ovvio pero' che il potere abbia cercato di ripagarlo con la sua stessa moneta. Pino Zac non guarda in faccia nessuno, basterebbe chiederlo a Giscard d'Estaing ...a Mitterand, a Chirac a Jospin. E soprattutto a Georges Pompidou di cui realizza ventisette vignette in cui viene ritratto nudo, motivo per il quale scatta un mandato di cattura nei suoi confronti. Ma fa in tempo a lasciare la Francia e a trovare rifugio a Roma presso amici.

Esprime apertamente il suo acceso anticlericalismo disegnando il Papa nudo. A Praga disegna la fine della Primavera cecoslovacca stroncata dai carri armati del Patto di Varsavia e naturalmente ne finisce espulso. Colleziona processi per le sue vignette feroci e dissacranti.

Kyrie & Leison

Nel 1976 realizza la serie di "Kirie e Leison" per il mensile italiano Eureka in cui un prete e un diavolo sono continuamente ai ferri corti. Ispirandosi a Italo Calvino (il cavaliere inesistente) si dedica al cinema di animazione.
Illustra libri e copertine di dischi, disegna carte da gioco, biglietti di auguri, inventa scene e costumi teatrali, manifesti. Fonda giornali con I quaderni del sale da cui scaturisce Il Male.
Nel 1983 fonda l'Anamorfico, una rivista "troppo" tutto, e soprattutto troppo contro ogni forma di potere.
A Parigi raggiunge fama e notorietà, lavorando per il settimanale satirico Le Canard Enchaine'. A Londra fonda con altri disegnatori la rivista Playtime e, con cartoon di satira politica feroce e violenta, collabora con la rivista belga Pourquoi Pas?.

Dario Fo definisce Pino Zac "uno degli artisti piu' versatili ed eclettici che io abbia mai conosciuto: vignettista satirico di prim'ordine, conosciuto sia in Italia che all'estero, per un personalissimo stile graffiante, tagliente ed ironico..." il cui lavoro e' caratterizzato sempre da "l'incontestabile analisi critica della società, una società che Pino non ha mai avuto paura di mettere alla berlina...". "I suoi soggetti preferiti sono sempre stati i potenti: politici, uomini togati o in alta uniforme e preti, credo anzi sia stato il primo vignettista al mondo a disegnare il Papa nudo..."

Vita da nomade sia mentale che reale. Sempre alle prese con un nuovo progetto e in fuga per problemi con il potere. "Alla ricerca di una instabilità impossibile, in cui il centro di tutto era il suo meraviglioso tratto, libero e travolgente, nervoso ed imprevedibile come era lui" (Luca Raffelli).




mostra



Si è conclusa l'8 gennaio 2009 la mostra di satira di Spinella, svoltasi a L'Aquila presso la chiesa di S. Maria dei Raccomandati




Libri



L'Associazione Pino Zac propone questa bellissima collana di opere del vignettista aquilano Spinella